×

L’essere umano nasce libero e in tale condizione deve poter condurre la propria esistenza.

Libertà, dignità e lavoro sicuro sono valori imprescindibili, incontestabili e irrinunciabili, tanto più in uno Stato di diritto come l’Italia dove non si possono tollerare sacche di illegalità, di schiavismo, di sfruttamento lavorativo e di svilimento della dignità umana.

Quanto successo a Foggia ci indigna e ci spinge ad appellarci alle massime autorità dello Stato per l’attuazione tempestiva e piena della Legge 199/2016 contro il fenomeno del caporalato ampiamente diffuso in alcune zone agricole del nostro Paese.

Auspichiamo che il governo e le autorità territoriali di competenza sapranno fare luce sui gravi incidenti che hanno portato alla morte dei 16 braccianti di origine africana. Mettiamo a disposizione le nostre risorse per contribuire a contrastare alla radice il fenomeno del caporalato che spinge migliaia di persone a lavorare e a vivere in condizioni disumane inaccettabili.

Esprimiamo infine vivo cordoglio e profondo dolore per queste perdite umane e invitiamo i membri delle nostre comunità a pregare per le vittime. Possa Dio accoglierle nella Sua Misericordia e nel Suo Perdono.

TAG