×

Izzeddin Elzir, Presidente dell’UCOII ha spiegato, durante un’intervista, il significato del termine jihad:

“In senso linguistico in arabo significa sforzo. Viene usato come nome proprio, sia femminile che maschile. In senso religioso è lo sforzo che il fedele deve agire per mettere in pratica la sua spiritualità, ogni piccolo sforzo è un jihad. Il profeta Muhamad, la pace sia con lui, disse che il vero grande jihad è proprio cambiare noi stessi, quello è lo sforzo più importante.

Qualcuno usa questo termine per scopi terroristici, a tale proposito ribadiamo che non si può usare il nome di Dio invano, non si può uccidere in nome di Dio, ma dobbiamo essere tutti uniti contro il terrorismo, contro la paura.

Il termine terrorismo fa riferimento a questo, il loro obiettivo è terrorizzarci e quindi dividerci.

Un grande poeta palestinese ha detto: “La paura non impedisce la morte ma impedisce la vita

Noi non dobbiamo vivere nella paura ma vivere nella vita.”

A tale proposito condividiamo uno degli articoli della Carta dei Musulmani d’Europa, un documento di grande valore che spiega indicando i principi generali per una migliore comprensione dell’Islam e le basi per l’integrazione dei Musulmani nella società e nel contesto della vita civile. Tale documento chiarisce i fraintendimenti nella speranza di evitare la strumentalizzazione che della religione è stata fatta fino ad ora.

L’UCOII ha aderito alla Carta dei Musulmani d’Europa firmandola e osservando ogni suo articolo.

ART 10: “L’Islam invita alla conoscenza reciproca, al dialogo e alla cooperazione tra i popoli e le nazioni, con l’obiettivo di rafforzare la stabilità e garantire la pace nel mondo. Il termine “Jihad”, che compare nei testi islamici, significa “tendere ogni sforzo verso Dio”, dal miglioramento della propria persona alla diffusione della verità e della giustizia tra i popoli. “Jihad”, nel suo significato di “guerra”, concerne i mezzi a disposizione di uno stato sovrano nel momento in cui ha la necessità di difendersi contro un’aggressione. Gli insegnamenti dell’Islam riguardo a questo proposito sono in linea con il diritto internazionale. In coerenza con tale significato di “Jihad”, l’Islam rifiuta la violenza e il terrorismo, supporta le cause giuste e afferma i diritti di tutti i popoli a difendersi con mezzi legittimi. “